Whistleblowing Solutions e GlobaLeaks

Membri attivi della comunità GlobaLeaks sono risorse interne di Whistleblowing Solutions ed è per questo che possiamo considerare quest’ultima leader privilegiato ed indiscusso nell’offrire a tutte le organizzazioni che decidono di dotarsene competenze esclusive ed un offering dedicato sui diversi servizi di personalizzazione o supporto della piattaforma open source. 

GlobaLeaks, nasce a seguito dell’incontro tra esperti di sicurezza informatica, programmatori, giuristi, avvocati e consulenti con l’intento di sviluppare sistemi che sfruttino la tecnologia come potente fattore abilitante nel contrastare la corruzione e promuovere la trasparenza. Nonostante il progetto sia stato creato e sviluppato da italiani nel 2010 è, ancora oggi, interamente finanziato da sostenitori esteri quali l’Open Technology Fund di Washington e l’Hivos Foundation (connesso al Ministero Affari Esteri olandese). Ad oggi, sono oltre 20 le installazioni effettuate e costante il lavoro svolto a fianco di Transparency International Italia al portale Allerta Anticorruzione (ALAC); nel 2015 è stata lanciata la prima piattaforma di whistleblowing francese “Source sûre” basata su GlobaLeaks con Le Monde a fare da capofila ad altri prestigiosi media d’oltralpe.

Prossimi contesti di utilizzo di GlobaLeaks nell’ambito anticorruzione sono l’East Africa Anticorruption Authority Association, che riunisce otto Autorità Nazionali anticorruzione africane, e l’Agenzia Nazionale per gli appalti pubblici delle Filippine, coordinata da Transparency International Filippine.

E’ utile sottolineare come molte pubbliche amministrazioni italiane valutano l’uilizzo di GlobaLeaks in rispetto dell’art. 68 22 del Codice di Amministrazione Digitale (“dovrebbero acquisire programmi informatici o parti di essi nel rispetto dei principi di economicità e di efficienza, tutela degli investimenti, riuso e neutralità tecnologica, a seguito di una valutazione comparativa di tipo tecnico ed economico tra le seguenti soluzioni disponibili sul mercato”) – [Rif. Linee Guida – Parte III punto 4.2.1].