GlobaLeaks, la prima piattaforma open-source per il whistleblowing 

 

Standard ed accessibile

Alla  base del design la selezione di tecnologie standard e un’implementazione accessibile secondo WAI-ARIA.

 

Open Source

Ispirato ai modelli di free-software e di opensource, per sua natura la progettazione è orientata all’estendibilità ed al riuso. Il progetto vanta collaborazioni internazionali professionali e volontarie di una larga community di esperti di ingegneria, di sicurezza informatica, di linguaggi, comunicazione e diesperienza utente (UI/UX). Diverse le tesi avviate con Università straniere e molte le possibilità aperte anche per studenti italiani.

 

Multilingua

Tradotto interamente in 20 lingue, grazie al contributo di oltre 52 Paesi da una comunità di 250 traduttori volontari.

 

Sicuro

Il software nasce specificatamente con riferimento a scenari d’uso ad alto rischio, per tale ragione vengono implementati i principali protocolli di sicurezza allo stato dell’arte con preferenza per i protocolli di pubblico dominio con beneficio di peer-review pubblica: tra questi l’adozione del protocollo Tor, che offre anonimato tecnologico, e PGP, che offre crittografia forte delle segnalazioni e dei loro allegati.

Anonymous, censorship-resistant, distributed whistleblowing platform. Industry grade.